Apt-Get

Il comando apt-get è un potente strumento a riga di comando usato per operare con l'APT (Advanced Packaging Tool ) di Ubuntu al fine di eseguire operazioni come l'installazione di nuovi pacchetti software, l'aggiornamento dei pacchetti software esistenti, l'aggiornamento dell'indice dell'elenco dei pacchetti e persino l'avanzamento di versione dell'intero sistema Ubuntu.

Essendo un semplice strumento da riga di comando, apt-get presenta agli amministratori di sistema numerosi vantaggi rispetto ad altri strumenti di gestione dei pacchetti disponibili in Ubuntu. Alcuni di questi vantaggi sono la facilità d'utilizzo mediante connessioni via terminale (SSH) e la possibilità di essere usato in script di amministrazione del sistema, magari automatizzati attraverso l'utilità di pianificazione cron.

Alcuni esempi di utilizzo tipico dell'utilità apt-get:

  • Installare un pacchetto: l'installazione di pacchetti usando lo strumento apt-get è molto semplice. Per esempio, per installare lo scanner di rete nmap, digitare il seguente comando:

    sudo apt-get install nmap
    
  • Rimuovere un pacchetto: la rimozione di uno o più pacchetti è altrettanto semplice e immediata. Per rimuovere il pacchetto nmap installato nell'esempio precedente, digitare il seguente comando:

    sudo apt-get remove nmap
    
    [Suggerimento]

    Pacchetti multipli: è possibile specificare più di un pacchetto da installare o rimuovere, separati da spazi.

    Aggiungere l'opzione --purge ad apt-get remove fa in modo che vengano rimossi anche i file di configurazione del paccahtto. Usare questa opzione con cautela se non è ciò che si vuole.

  • Aggiornare l'indice dei pacchetti: l'indice dei pacchetti di APT è essenzialmente un database dei pacchetti disponibili dai repository definiti nel file /etc/apt/sources.list. Per aggiornare l'elenco locale dei pacchetti con i cambiamenti apportati di recente nei repository, digitare il comando:

    sudo apt-get update
    
  • Aggiornare i pacchetti: versioni aggiornate dei pacchetti installati possono essere disponibili attraverso i repository dei pacchetti (per esempio per aggiornamenti di sicurezza). Per aggiornare il proprio sistema è necessario, prima di tutto, aggiornare l'indice dei pacchetti come spiegato sopra, quindi digitare:

    sudo apt-get upgrade
    

    Per informazioni sull'avanzamento a un nuovo rilascio di Ubuntu, consultare la la sezione chiamata «Avanzamento di versione».

Le azioni del comando apt-get, come l'installazione o la rimozione di pacchetti, vengono registrate nel file di registro /var/log/dpkg.log.

Per maggiori informazioni sull'uso di APT, consultare il Manuale utente di Debian APT, oppure digitare:

apt-get help